Verbale Aps Cd 22gen10

Venerdi 22 gennaio 2010 si è tenuta una riunione straordinaria congiunta fra il direttivo del Gas friarielli e il gruppo DES per parlare :

  • progetto delle Piazze di Economia e Slidale (PES)
  • proposta di assemblea presso Canto Libre

Erano presenti: Giovanna D’Alonzo, Giuseppe Fiore, Massimo Lampa, Iaia Masullo e Aldo Pappalepore. Maurizio De Stefano e Alessandra Ruggiero ci hanno inviato i loro commenti non potendo partecipare. Loredana Locci e Alda Rossi hanno avuto dei contrattempi
La riunione è iniziata alle ore 18.30 è terminata alle ore 19.45 presso a bottega del Pappece.
Aldo i relaziona sugli ultimi sviluppi del progetto PES: al momento non si hanno ulteriori notizie circa l’incontro con un rappresentante della Regione. In tale atmosfera di “attesa” si propone di contattare i presidenti delle municipalità (Patruno e Coppeto) per capire come vogliamo procedere e se ci sono ulteriori disponibilità da parte loro. A fronte dell’ “immobilità” politica,dovuta probabilmente da altre problematiche di questi giorni, si registra una forte partecipazione e attività all’interno dei vari gruppi e associazioni afferenti alle PES (vedere sito). Si pensa quindi di vagliare la possibilità di trovare altri luoghi per realizzare le Piazze: rivolgersi alla Curia?? Parlare in assemblea della questione. Si cercano idee.
Ci sarà molto probabilmente una riunione con i produttori di fresco interessati : occorre allarmare il gruppo fresco per chiedere se hanno produttori da proporre. Maria Luisa Corrado sta provando a coordinare alcuni produttori: riunione probabilmente giovedi 28.

Si affronta anche la questione costituzione dell’ATS: si propone di chiedere all’assemblea di partecipare a tale costituenda associazione anche se al momento langue il rapporto con la regione .
Forse proprio in questo momento nel quale dovremmo basarci maggiormente sulle nostre forze sarebbe bene capire chi veramente sarà nelle piazze, quali gruppi. Si chiederà all’assemblea di deliberare in merito. Al momento non si pone la questione capofila, poiché non sono chiari i termini economici di un’eventuale proposta regione, si potrebbe fare una ATS senza mandatario.

Riportare in assemblea come tale partecipazione potrà comportare dei costi. Aldo propone di chiedere all’assemblea di assegnare un budget alla presidentessa , che potrà utilizzarlo per spese improvvise per le quali ci potrebbero non essere i tempi per chiedere autorizzazione all’assemblea.
E’ ovvio che tali spese dovranno essere contenute in un certo limite. Si parla, in tale contesto, del concetto di fiducia : può la nostra struttura a gruppi prevedere che alcune scelte vadano prese all’interno dei gruppi stessi senza consultare l’assemblea? Il concetto di delega rientra nei nostri gruppi e quindi quello di fiducia ? Parlarne in assemblea.

Assemblea Canto Libre: ci hanno chiesto 50 euro l’ora per il fitto della sala!!??? A questo dovremmo aggiungere la cena se vogliamo chiedere a loro di cucinare o dovremmo pensarci noi. Eravamo partiti dall’idea di Canto Libre per aiutarli con un contributo, ma la cosa si è girata diversamente. Si ripropone il problema degli spazi in un'altra modalità diversa da quella della questione magazzino: occorre parlare in assemblea di quali spazi ci servono e per cosa. Riproporre la questione di un contributo e/o partecipazione economica alla Bottega che invadiamo con le riunioni e con i prodotti molto spesso. Per l’assemblea + cena ne parleremo venerdi 29 cercando alternative.
Sembra che il gruppo vomero stia per perdere la cantina di Bruno: chiedere meglio a Maurizio.

Il presidente
Iaia Masullo

Unless otherwise stated, the content of this page is licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License