Resoconto 260410

VERBALE DELL’ASSEMBLEA ORDINARIA DEL 26/04/2010

Il giorno 26 aprile 2010 alle ore 18,30 presso la sede in Napoli, Vico Monteleone n. 8 si è riunita in seconda convocazione l’assemblea ordinaria dei soci per discutere del seguente ordine del giorno:

  • 1) approvazione del bilancio del primo anno di GAS
  • 2) determinazione della quota sociale per il nuovo anno: utilizzo della quota soci
  • 3) rinnovo del comitato direttivo e del Presidentessa
  • 4) evento dell'8 maggio: relazione sullo stato dell'arte
  • 5) evento del 23 maggio: relazione sullo stato dell'arte
  • 6) varie ed eventuali (istituzione fondo "rimborsi spese" per visite)

Sono presenti, in proprio o per delega (in parentesi il delegante): Iaia Masullo (Renata De Gregorio), Alessandra Ruggiero (Alessandra Rocco), Maria Desiderio (Lorenza Biasco), Maurizio De Stefano (Tina Aiello), Massimo Lampa (Manuele Fiore), Giovanna D’Alonzo (Giulio De Palma), Giuseppe Fiore (Stefania Boffola), Marina Cotone (Alda Rossi), Maria Cristina Fasano, Adele Spina (Anna Grandone), Aldo Pappalepore, Ermanno Vianello (Isabella D’Ercole), Eduardo De Luise, Paolo De Crescenzo (Giorgio Quaranta), Paola Napolitano, Loredana Locci, Giuseppe Fedele, Elio De Vescovi, Roberta Alvino.

Viene chiamata a presiedere Iaia Masullo. Verbalizza Maurizio De Stefano.

Sul I° punto dell’OdG la Presidentessa riferisce che il piano annuale ed il preventivo 2010 saranno presentati ad una prossima assemblea e dà la parola al tesoriere Giuseppe Fiore, che illustra il rendiconto al 31/12/2009 (che sarà inviato a breve): le entrate sono state suddivise tra quote associative, contributi da soci e versamenti dei soci per attività statutarie; le uscite accolgono le spese di funzionamento, le imposte di registro dell’atto costitutivo e le imposte di bollo, le spese di gestione del conto bancario ed i pagamenti a fornitori per attività statutarie. Il saldo entrate/uscite di € 7.806,95 coincide con la liquidità disponibile composta dal saldo del conto presso Banca Etica di € 6.738,36 e dalla cassa di € 1.068,59.
Interviene Alessandra Ruggiero che propone di evidenziare anche la quota di contributi dei soci già accantonata sul libretto di risparmio acceso dal gas presso la cooperativa ‘E Pappeci e girato al conto Banca Etica.
Massimo Lampa propone la redazione di un bilancio sociale, ovvero di un documento che riassuma l’attività dell’associazione, senza limitarsi ai soli aspetti finanziari e contabili, ma che dia rilievo alle modalità di attuazione degli scopi dell’associazione.
La Presidentessa pone in votazione il bilancio. L’assemblea approva all’unanimità con l’integrazione proposta da Alessandra Ruggiero.

Sul II° punto dell’OdG la Presidentessa ricorda che la quota sociale determinata per il 2009 è di € 10,00 e che c’è da valutare la possibilità di aumentarne l’importo per far fronte alle spese dell’associazione, cita il caso del gasetiello Scampia che riconosce un rimborso spese al Centro Hurtado che nel 2010 dovrà uscire dalla cassa unificata dell’associazione. Analogamente l’associazione dovrebbe considerare di contribuire alle spese della Cooperativa ‘E Pappeci per la bottega di Via Monteleone 8, sede legale della nostra associazione, e utilizzata sia per le riunioni che per le consegne dei prodotti.
Alessandra Ruggiero non è d’accordo sull’aumento della quota da subito anche perché ci si è riproposti in precedenti assemblee di rivedere le percentuali di contribuzione volontaria; inoltre manca il preventivo 2010 che può consentire di quantificare l’entità della contribuzione per il corrente anno.
Massimo Lampa ricorda che per il passato sono state fatte stime degli acquisti annuali (tra i 40 e i 50 mila euro), che darebbero adito a congrue contribuzioni; propone pertanto di confermare la quota di 10 euro. Ermanno Vianello concorda.
Adele Spina concorda e propone di contribuire alle spese della Cooperativa.
Aldo Pappalepore si associa e ritiene che come associazione dobbiamo individuare le priorità del nostro impegno e delle nostre attività sia sotto il profilo economico che sotto quello delle risorse umane disponibili, altrimenti si corre il rischio di disperdersi compromettendo il raggiungimento degli obiettivi.
Iaia Masullo interviene su quanto detto da Aldo Pappalepore affermando che siamo tutti consapevoli della molteplicità delle iniziative, della necessità di una programmazione e del fatto che potremmo avere al nostro interno priorità diverse. La presidentessa provvederà ad istituire un doodle esteso sugli impegni di tutti gli eventi di Piazza, dalle PES al presidio dei Libri di Scampia.
Paola Napolitano è contraria all’aumento della quota annuale in quanto potrebbe far allontanare chi già partecipa poco alla vita ed agli acquisti del gas.
Giovanna D’Alonzo ricorda che per la questione della contribuzione volontaria ci siamo dati delle scadenza per la verifica del processo di coinvolgimento di tutti i soci nelle attività del gas ma che allo stato non si sono visti grossi risultati. È favorevole a che il gas si faccia carico di contribuire alle spese della cooperativa.
Maurizio De Stefano ritiene che provvedere alle spese dell’associazione prevalentemente con la contribuzione volontaria, che è proporzionale agli acquisti, significa far gravare gli oneri in maggior misura su chi veicola all’interno del gas le proprie spese, favorendo così il raggiungimento degli scopi dell’associazione, a differenza di chi partecipa poco o niente. Viceversa l’aumento della quota sociale annuale consente di ripartire meglio l’onere in misura uguale su tutti, ottenendo un effetto perequativo che neanche l’aumento percentuale della contribuzione volontaria per chi non partecipa alle attività del gas (e quindi compra poco) può assicurare. È, pertanto favorevole all’aumento della quota annuale.
La Presidentessa Iaia Masullo propone di confermare la quota sociale di 10,00 euro e di rimandare l’eventuale sua variazione al momento della presentazione del preventivo 2010. L’assemblea approva con un voto contrario e dà mandato al tesoriere di porre all’incasso le quote 2010.

Sul III° punto dell’OdG, l’assemblea per acclamazione conferma per il 2010 il Comitato direttivo uscente: Maria Rosaria Masullo (Presidentessa), Giovanna D’Alonzo, Massimo Lampa, Adele Spina, Alessandra Ruggiero, Marina Cotone, Giuseppe Fiore, che accettano.

Sul IV° punto dell’OdG, Adele Spina illustra l’evento dell’8 maggio nell’ambito della giornata mondiale del commercio equo che la Cooperativa ‘E Pappeci sta organizzando e l’attuale fase di preparazione. Richiede il censimento delle disponibilità a partecipare (sarà predisposto un doodle a cui ciascuno potrà iscrivere la propria) in quanto occorre coprire l’intera giornata, e proposte su come essere presenti in piazza, ovvero come animare il nostro gazebo. Su questo vari interventi propongono: nuove forme di comunicazione perché il veicolo cartaceo è oramai inadeguato ed attività formative prima al nostro interno e poi da veicolare all’esterno (Massimo Lampa), lo stimolo alla nascita di altri gas (Iaia Masullo), la videoregistrazione e successiva proiezione della preparazione di piatti con le materie prime dei nostri fornitori (Giovanna D’Alonzo), l’utilizzo di quanto viene preparato per la partecipazione alle PES (Maurizio De Stefano). In particolare (Roberta Alvino) si potrebbero preparare dei cartelli, esplicativi, dei vari prodotti che acquistiamo come GAS e che potrebbero essere realizzati a cura dei gruppi di lavoro referenti dei prodotti stessi. Roberta inoltre sottolinea la necessità di misurare le nostre capacità di partecipazione a tutte queste iniziative e di creare qualcosa di “attraente” per il passante.

Sul V° punto dell’OdG Iaia Masullo illustra l’evento del 23 maggio nel Parco Urbano di Scampia h. 10.00 – 20.00 nell’ambito della iniziativa “I presidi dei libri. Vediamoci a Scampia – la fiducia e i pregiudizi”. In particolare, oltre al nostro stand e alla presenza di produttori, il GAS (vedi Alda ) sta organizzando (ore 12.00—13.30) un dibattito pubblico su ACQUA, BENE PUBBLICO O MERCE?, con Piero de Luca, moderatore, Maurizio Montaldo ufficio legale Lega Ambiente, Luciano Ferrara professore di chimica ambientale della Federico II, Giuseppe Saviano ingegnere chimico ed un esponente del Comitato Acqua Pubblica. Anche per questa manifestazione è necessario manifestare le proprie disponibilità (sarà predisposto un doodle a cui ciascuno potrà iscrivere la propria).

Per le varie:
- con riferimento alle PES, Aldo Pappalepore riferisce che è stata acquisita la disponibilità dei siti è pertanto sarà possibile calendarizzare gli eventi di maggio e giugno. Riferirà a seguito della riunione del tavolo DES che si terrà martedì 27 aprile.
- Iaia Masullo propone che l’associazione si faccia carico di rimborsare le spese sostenute dai soci per le “visite di lavoro” ai produttori, ecc. Giovanna ha prodotto un modulo apposito per chiedere il rimborso spese. L’assemblea approva.

L'assemblea si conclude alle ore 20,30. Del che è verbale

La presidentessa Il segretario
f.to Iaia Masullo f.to Maurizio De Stefano
Unless otherwise stated, the content of this page is licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License