Gruppo Fresco Marzo 2011

Verbale della riunione del Gruppo Ricerca

Il giorno 11 marzo 2011 presso la bottega di Vico Monteleone,8 in Napoli si è tenuta la riunione del gruppo Ricerca del GAS Friarielli con all’ordine del giorno:
1) Giorno e modalità distribuzione fresco..
2) Doodle carni e verifica Pucciarelli.
3) Azienda La Fenice.
4) Latte Nobile
5) Frutta Piero Napolano-Marano
6) Floricola Pastore.
Sono presenti : Iaia Masullo, Maurizio De Stefano, Anna Grandone, Alessandra Ruggiero,Eduardo De Luise , Roberta Alvino,Sara Fiorentino,Mauro Farina e consorte,Pasquale Castaldo,Maria Desiderio, Massimo Lampa ,Tina Aiello.

  • Sul 1° punto

all’ordine del giorno,dopo una breve riflessione sulle difficoltà incontrate nella distribuzione sperimentale del fresco nel giorno delle PES ( il sabato) ,Massimo illustra il progetto di distribuzione dei prodotti presenti nelle PES così come è stato concordato nell’ambito dell’assemblea del DES e fatto circolare via mail. La sperimentazione partirà, quasi certamente, il 21 marzo. I benefici per i gasisti sono un abbattimento dei costi di distribuzione ed un ampliamento del paniere dei prodotti. Si concorda di aderire alla sperimentazione fermo restando che il listino per il GAS,nella fase iniziale, vedrà presenti essenzialmente i prodotti di quei fornitori che sono già passati al vaglio dell’associazione. La distribuzione dei prodotti avverrà il lunedì. Per il gasatiello Centro il referente dovrà farsi carico di organizzare turni di presenza in bottega per lo scarico dei prodotti che raccolti da M.Luisa ,nella giornata delle PES,verranno distribuiti presso i vari gasetielli il lunedì successivo.

  • Sul 2° punto

Alessandra comunica che secondo i dati scaturiti dal Doodle sulla carne il fabbisogno indicativo trimestrale dei gasisti è pari a: 27 polli,60 kg. di maiale e 66 kg. di vitello . Alla PES di S.Chiara contatterà Pucciarelli per comprendere la sua disponibilità a fornire il GAS .Da questo si partirà per individuare,eventualmente,altri fornitori .Si concorda di organizzare una visita all’azienda di Pucciarelli nel mese di maggio nel contempo di attivare Paola Napolitano per acquisire dati sul territorio.

  • Sul 3° punto

Pasquale comunica che sta cercando di organizzare per sabato 26 marzo una visita all’azienda “La Fenice”. Da contatti avuti telefonicamente i produttori hanno confermato la disponibilità a consegnare a Napoli per un ordine minimo di 400 € , cifra che potrebbe essere raggiunta visto la possibilità di acquistare dall’azienda tutti i prodotti derivati dal latte, oltre a carne di maiale e di bufala. Si concorda, per l’andata alla Fenice,di aprire una call sperimentale.

  • Sul 4° punto

Roberta comunica i risultati del doodle sul Latte Nobile. Al doodle hanno risposto 26 gasisti. Dodici si sono dichiarati disponibili per un litro di latte a settimana , sei per due litri,cinque per tre litri ed infine due per quattro litri. I dati sul Latte Nobile sono inseriti nel Forum. Roberta contatterà i produttori del latte per approfondire ulteriormente le modalità di conferimento del prodotto per le quantità dichiarate dai gasisti. Si organizzerà anche una visita, presumibilmente per il mese di aprile.

  • Sul 5° punto

, alla luce delle riflessioni scaturite dalla visita effettuata al produttore di frutta di Marano, si discute della scheda approntata da Paola Napolitano che si allega al verbale. Dai dati raccolti scaturiscono forti elementi di criticità sulle acque utilizzate per annaffiare il fondo. Acque di pozzo che necessariamente, dai rilievi effettuati, dovrebbero essere analizzate per escludere la presenza di elementi inquinanti e tossici. Si pensa di provare a contattare realtà universitarie per capire se sono interessati ad una sorta di collaborazione per analisi dei territori e dei prodotti dei nostri fornitori. A tal scopo, Sara e Roberta stileranno un elenco iniziale di analisi da fare sulle acque e poi Iaia proverà a contattare ricercatori di Agraria e di Biologia. Eduardo ci darà qualche riferimento per capire se la Camera di commercio può fare queste analisi, ed eventualmente con quali costi.

  • Sul sesto punto

Tina informa che ha chiesto a Paola Napolitano di approntare una scheda sulla Floricola Pastore,un’azienda conosciuta da alcuni gasisti, che ha chiesto di entrare nelle piazze del DES.

Nella discussione si accenna anche alle proposte arrivate attraverso i gasisti e sulla posta : il Caffè Lazzarella, il progetto di “LIBERA” per la produzione di mozzarella, il Riso . Massimo ci informa inoltre degli sviluppi del progetto sulla filiera del pane, in particolare di un grano biologico prodotto nella zona di Sulmona (grano solina) e dell'idea di acquistare un mulino (Gianpiero) per diventare autonomi nella produzione di pane, farine etc. A tal proposito, Massimo propone anche di avviare una riflessione nel gruppo sull’alimentazione integrale organizzando qualche incontro Si concorda di creare una lista dei prodotti di cui abbiamo ricevuto pubblicità e di cui vogliamo valutare l'inserimento nel nostro paniere. Nel caso si decidesse di convocare il gruppo con cadenza mensile, ogni mese si potrebbe valutare un nuovo prodotto, oltre che seguire lo stato di avanzamento della valutazione dei prodotti e dei progetti già in itinere
La riunione si chiude alle ore 20.15

Allegati al verbale:
- scheda tecnica Azienda Napolano
- proposta DES distribuzione prodotti

Unless otherwise stated, the content of this page is licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License