Gruppo Des Gas

Relazione sull'attività 2010/2011 del gruppo DES

2010
Nell'anno appena trascorso il gruppo DES del Gas Friarielli è stato impegnato su vari fronti.
Primo fra tutti quello che ha visto l’associazione contribuire alla nascita delle Piazze dell' Economia Solidale (PES), esperienza unica nella nostra regione che coniuga i valori dell'economia solidale con i temi del ben vivere e dell'uso degli spazi pubblici, primo passo verso la costruzione del Distretto di Economia Solidale DesNapoli.it, i cui obiettivi sono:
• diffondere in modo sinergico la cultura dell’economia solidale
• operare per la salvaguardia dei beni pubblici essenziali (acqua, rifiuti, salute, scuola, trasporti, energia) e per la partecipazione dei cittadini al governo e presidio del territorio
• utilizzare prioritariamente beni e servizi forniti da altri membri del distretto stesso
• studiare strumenti comuni di gestione (logistica, scambio di informazioni, beni e servizi, etc)
• sostenere e/o creare nel Distretto cooperative di servizi o produzione
• stimolare la nascita di nuove iniziative di economia solidale non ancora presenti sul territorio (mag2, bilanci di giustizia, banca del tempo, etc.)
• promuovere la realizzazione di filiere produttive in campo alimentare, tessile, artigianale.

Il gruppo si è impegnato, in un primo momento, per assicurare una presenza costante nelle piazze con il proprio stand e il materiale divulgativo.
In seguito è nata l'esigenza di qualificare la propria presenza con interventi mirati su tematiche specifiche, infatti a seguito dell'ennesima “emergenza rifiuti” si è pensato di proporre, negli appuntamenti settimanali, un evento sull'argomento.
Il materiale elaborato, frutto dei documenti del CoReRi che da anni studia la materia, è stato riassunto e “recitato” nella prima piazza del 15 gennaio di quest’anno a Santa Chiara. L'obiettivo è diffondere e veicolare tra i cittadini l'esistenza di proposte diverse, più efficienti, economiche e meno dannose per l'ambiente, rispetto a quelle delle autorità basate su discariche e inceneritori.

2011
Per il 2011 si propone all’assemblea il seguente piano delle attività:
1. la conferma della partecipazione alle PES con focus sui beni comuni (acqua, rifiuti, terra) e sviluppando ed arricchendo “l’evento rifiuti”;
2. il progetto bio scarpe di Vera – già presentato in assemblea - che ci vede impegnati sia come Gas che come Des;
3. la partecipazione agli appuntamenti nazionali quali:

Terza edizione del Corso per “animatori di rete locale di economia solidale”
che si terrà a Camerata Cornello (BG). Il corso (promosso dal Tavolo RES e curato dalla Coop. SCRET) consiste in un percorso di tre moduli (saperi, metodi, pratiche) rivolto a quanti nei territori sono impegnati nella costruzione delle reti di economia solidale, ed è dunque caratterizzato da un approccio di didattica “attiva e tra pari”, volto a favorire tanto la condivisione delle esperienze, quanto la loro rilettura critica alla luce dei contributi teorici. Nel corso verranno evidenziate le competenze e gli strumenti utili nell’attività di tessitura di relazioni e reti territoriali che i differenti attori (sociali, economici, istituzionali) si trovano ad utilizzare nell’ambito della crescita dei Distretti di Economia Solidale; non una rassegna di teorie, ma una “cassetta degli attrezzi” sempre posta in rapporto con i processi reali che caratterizzano la costruzione di alternative al sistema economico dominante, i temi dello sviluppo locale sostenibile, le pratiche di cittadinanza attiva.
Si pensava alla partecipazione di una o più persone individuate congiuntamente agli altri partecipanti al DES ed al costituendo Circolo della Decrescita di Napoli con ripartizione della spesa (€ 300 per le 3 sessioni del corso + soggiorno e viaggio), che, una volta acquisite le competenze, potrà poi diventare a sua volta formatore per tutto il GAS ed il DES.

il Convegno nazionale DES-GAS
che si terrà all’Aquila il 25/26 giugno, il cui tema principale sarà il modello dell'economia solidale di fronte ai fallimenti del sistema dominante (solidarietà tra territori, rapporto tra locale e globale, rapporto con le imprese ed il lavoro).

Genuino Clandestino – Movimento di Resistenza Contadina
È un movimento di produttori e consumatori che si impegnano e lavorano per il sostegno dell’agricoltura contadina che rappresenta un nuovo e allo stesso tempo antico modo di fare agricoltura, legato a un rapporto più stretto con la terra, a un modo di produrre pulito senza l’uso di prodotti chimici, alla semplicità, alla qualità dei prodotti, alla loro stagionalità. L’agricoltura contadina valorizza le risorse abbondanti, in particolare il lavoro umano, e fa economia su quelle rare, come il territorio e l’acqua, sostiene gli insediamenti rurali, salvaguarda l’ambiente e le risorse naturali, la biodiversità e la qualità degli alimenti. L’agricoltura contadina si pone in contrasto all’agricoltura convenzionale, all’agrobusiness, alle sofisticazioni genetiche, a un modo di fare agricoltura che fa uso di grandi quantità di prodotti chimici e di macchinari per massimizzare le produzioni a rischio della salute dei consumatori, a scapito della qualità dei prodotti e in modo assolutamente innaturale
Il Movimento, al quale partecipano alcuni produttori presenti nelle Piazze dell’economia Solidale, promuove una campagna per la libera lavorazione dei prodotti contadini ed ha organizzato per il 16/17 aprile a Napoli – Piazza Mercato la propria manifestazione nazionale.

Per le attività programmate si ipotizza un budget di € 500 (partecipazione alle spese per il corso animatori di rete, materiali per eventi PES, ecc.).

Il gruppo, come nello spirito della nostra Associazione, sollecita il contributo e la partecipazione, anche occasionale, di tutti coloro che si vogliono cimentare su queste tematiche o che volessero proporne altre, ritenendo che solo dalla libera condivisione dei saperi e delle esperienze possa nascere una nuova consapevolezza di consumatori critici.

Unless otherwise stated, the content of this page is licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License